the Britalian Milan site for pure Beady Eye, Pretty Green, Oasis, and City fans

french dickheads in fucking france, Italian restaurants and Noel's model girlfriends

Other pieces and memories of Oasis history.
These are about:
a beautiful ex Noel girlfriend, with Kate Moss face and Claudia Schiffer body;
then, Liam girlfriend Cerisse, dressed with a feather boa tickling her tits, arguing with Liam. Both the Gallagher brothers were too busy thinking about rock and fame, instead of thinking about only 1 girl;
to save money, they used to sleep in couples, apart from Noel, sleeping with an "inspiring muse" ahaha;
the feeling of emptiness and sadness you can feel when you're with Noel (and also with Liam), though they're always ready to laugh as no one else. In Noel's case, he spoke about a girl (in Manchester), a love story that made him feel very bad... so he doesn't want to stay there anymore (but recently he said he will be back to stay, so he got over that). All of us, to be honest, would like to admit we have something similar inside. This feeling makes Oasis sound very deep;
Oasis eating in an Italian restaurant in Paris, a luxury one, so they looked like monkeys having tea, Noel ordering pasta;
Noel, when he's drunk and is having fun, is like a "smile on two legs", you can't see his eyes. I had one of my best friends very similar to him;
Noel disappeared, but he had been "kidnapped" by some women at night... ^_^

And the last part is again about Oasis in france, a very unlucky place for them, where they also split up last year, and had problems many times. Horrible, badly organized and stinky places in france with unfriendly inhospitable people, without even knowing Oasis (and they were waiting for Oasis!), I've been there some times and I have tons of shit to speak about that, Liam beating a french idiot who started as an ass-licker and then spoke about the Gallaghers family to them (minding your own business, no?) and insulted the Gallaghers mamma Peggy without even realizing it, so Liam started with "fucking french dickhead" and so on.
Then at the gig place, no style there too, and journalists feeling cool as Oasis, asking stupid questions. Oasis didn't feel to celebrate after the gig and the shitty day ended with a Chinese take-away. Appropriate shit.


Dopo lo spettacolo il camerino sotterraneo è invaso dal gruppo, dai tecnici, dagli organizzatori, da gente della casa discografica e da molte facce del passato, compresa l'ex di Noel. E' una ragazza mozzafiato: la faccia di Kate Moss e il corpo di Claudia Schiffer, una supermodella per l'uomo comune. Questo deve far male, Noel. Come hai fatto a lasciarla andare? Questo circo del rock 'n' roll deve proprio essere importante per te.

Nel frattempo, la nottata di Liam è stata rovinata da una biondina sexy, con un paio di occhioni, tutta curve e tacchi alti; un boa di piume le solletica le tette. Urlano l'uno contro l'altra. Pare che lei sia Cerisse, la ragazza di Liam. Quello che lei vuole è farsi strada lentamente nella testa di Liam, lo hanno capito tutti tranne Liam. Io non ne so niente, per me è solo un'altra rissa a base di urla. Cerisse si sta accorgendo come sia difficile per uno come Liam, che sta diventando una vera star, prestare tutta la sua attenzione a una figa soltanto. Non vi sembro molto elegante? Be', mi limito a chiamare le cose con il loro nome.

A quei tempi, in un clima di risparmio, tutti i componenti del tour dividevano la stanza con qualcuno. Liam con Guigsy e Tony con Bonehead.. Noel dormiva insieme a una musa ispiratrice.
ahahahahaha

E' un momento buono per fare due chiacchiere. Mi chiedo come mai Noel non vive più qui [Manchester]. "Ti senti a casa per queste strade?". Noel mi fissa, poi il suo sguardo si perde fuori dal finestrino del taxi senza rispondere. "Dicevo così, per dire".
"C'è un sacco di dolore per me qui". Noel mantiene il suo sguardo fuori dal finestrino. "Una ragazza". Si volta e mi guarda.
"Una ragazza?"
"Una ragazza, un rapporto molto intenso" ... "Fa ancora molto male. Non voglio restare qui".
Nel retro di una macchina anonima ho visto per la prima volta il vuoto che Noel si porta dentro. Se volessimo essere onesti, la maggior parte di noi dovrebbe ammettere la presenza di un vuoto simile, di tanto in tanto...
Il buio che vidi allora lo avrei rivisto molte altre volte. Anche Liam ha qualcosa di simile.
Non voglio dire che i due fratelli portino con loro un alone di depressione - infatti sono pronti a ridere come nessun altro - ma la tristezza è palpabile ed è questa che dà una certa profondità.

La serata cominciò dunque in un ristorante italiano nel quartiere di Montmartre, costoso al punto giusto per l'occasione. Nessuno dei ragazzi della band ha un background tale da vivere in rilassatezza escursioni in ambienti anche appena sofisticati.
E' chiaro che ci considerano come scimpanzè che bevono il tè.
[...]
Ci serve un maestoso cameriere con un bel paio di baffi, che ricorda incredibilmente il cuoco del cartone animato di Disney "Lilli e il vagabondo". I ragazzi ordinano bistecca e patatine. Ma no, fermi un attimo... Noel sta ordinando pasta.
Liam gli scocca uno sguardo interrogativo, con le sopracciglia sollevate.

Marcus guarda Noel e rivela: "Non puoi vedere i suoi occhi: quando è sbronzo scompaiono, di lui vedi solo il sorriso". E' vero, Noel quando si diverte è proprio così, un largo sorriso su due gambe.

Siamo pronti per partire. C'è solo un piccolo problema: manca Noel.
Ho fatto una telefonata. Una voce femminile conferma contrita che effettivamente Noel è stato rapito da quelle signore.
^_^

Il promoter francese, Dominique Revert, aveva organizzato un party per la band. O per lo meno, questo era quello che lui sosteneva.
[...]
L'atmosfera ricorda più il Gobbo di Notre Dame più che Gene Kelly che canta sotto la pioggia.
I tassisti ci depositano davanti a un'assurda costruzione d'epoca e poi si defilano. Sembra quasi che tirino un gran sospiro di sollievo. Nell'aria aleggia un lezzo pesante. Ci dirigiamo verso l'edificio dall'aspetto cupo e contorto, che corrisponde all'indirizzo scarabocchiato da Dominique su un foglietto sgualcito.
Se sei la rivelazione del momento dai per scontato di godere di alcuni vantaggi: trattamento da VIP ed entrata libera e senza problemi ovunque, che si tratti di un locale di terz'ordine o di gran lusso. Siamo così convinti di essere attesi, che la brusca attesa che riceviamo all'ingresso del locale ci spiazza completamente. Il buttafuori non sembra avere dimestichezza con le buone maniere.
Si avvicina il padrone del locale: non ha mai sentito parlare degli Oasis, ma sa chi è Dominique Revert (chi cazzo è Dominique Revert?) anche se non capisce bene cosa c'entri questo. Dopo un'altra prova di grande diplomazia, otteniamo un tavolo, in uno strano angolo del locale appollaiato sopra scale sgangherate. I ragazzi si siedono ma non sono di umore brillante. Ordiniamo da bere.
"E come pagate questi drink?" ci chiede un cameriere in un inglese pieno di "r" mosce. Sembra molto soddisfatto di sè, come una rana dalla bocca larga comodamente piazzata sulla foglia di una ninfea.
Speravo di non dovere più ricorrere, per il resto della serata, alle mie qualità da Henry Kissinger ma, ahimè, devo ancora fare sfoggio dell'arte della gentile persuasione: "Pensavo fosse normale aspettarsi un certo grado di ospitalità nei confronti di persone che sono qui in veste di invitati".
Un p' di malavoglia di portano una bottiglia di Ballantine e della Coca Cola, ghiaccio e qualche bottiglia di birra.
Alcuni tipi, i più amichevoli tra i distaccati avventori francesi, si fanno avanti per socializzare con questo gruppo dall'aria così insolita. Uno di loro, uno zelante e sempliciotto appassionato di pop music "made in Great Britain", riesce a coinvolgere Liam in una conversazione, con una mossa iniziale che è un capolavoro di adulazione. Ma dopo avere esaurito la sicura strada dei complimenti (leccaculo francesi... nemmeno la strada dei complimenti era così sicura se rivolta agli Oasis di quei tempi), il giovane commette un grave errore e comincia a guidare contromano. Il malinformato Henry si butta senza troppo cervello nello spinoso soggetto della storia familiare dei Gallagher. La voce di Liam comincia ad assumere un tono bellicoso.
Stavo ascoltando l'affascinante monologo di Guigsy (per l'ennesima volta sta parlando di George Best e dei suoi strani metodi di allenamento) ma ora la mia attenzione è distratta. Henry ovviamente non ha il senso della diplomazia e, senza volerlo, ha insultato Peggy Gallagher, la mamma di Liam e Noel. Sta per scoppiare il finimondo.
"Ehi, testa di cazzo... che cosa c'entra la mia mamma con te?" Liam ha preso fuoco.
La ritirata non è concessa e così mi piazzo tra le due fazioni in guerra. Per dirla tutta, sono stufo della piega che ha preso questa serata. Prendo il francese per la collottola e lo trascino verso le scale. Liam si alza e ci segue, continuando la serie degli insulti.
"Fottuta testa di minchia francese".
"Perchè sei così arrogante?" Henry chiede arrotando le erre. "Perchè non posso parlare con lui? Vaffanculo, vaffanculo a tutti voi". Gli insulti continuano a volare, incontenibili, in una babele di lingue.
Inizio la discesa lungo le scale, staccando le dita a Henry che ancora artigliano la balaustra in un ultimo tentativo di resistenza. Liam, sporgendosi dal sottile corrimano che ci sovrasta, comincia a tirare pugni contro la testa indifesa del suo opponente, tre alla tempia, due così per divertirsi. Henry si accascia senza eleganza a corpo morto tra le mie braccia. Il suo occhio sta già chiudendosi dietro un brutto ematoma rosso e giallo. Mi sentirei di compatirlo se non fosse che insultare la madre di qualcuno non è il modo migliore di comportarsi secondo quanto dice il mio libro "Come farsi degli amici e influenzare le persone".

[all'orribile locale del concerto] Ma dove sono i "guardiani dello stile" quando servono?
Conferenza stampa. I giornalisti sono della categoria "siamo fighi almeno quanto gli Oasis". Il calibro delle domande è piuttosto basso. Riesco a risolvere il triste affare in non più di un quarto d'ora.
Non c'è voglia di festeggiare stanotte. Per stasera ci basta un take-away cinese.

To be continued...
Related Posts with Thumbnails

archives (click on the arrows)

Oasisblues copyright © 1994 - 2017

Beady Eye gigography and next tour dates

2000

30 May - Forum, Milan, Italy (the first "Noeless" gig since 1991 when he didn't join Oasis yet)

summer tour without Noel

2003

16 November - Andy Bell unplugged - Debaser, Stockholm, Sweden (bootleg)

2011


3rd & 4th March - Barrowland, Glasgow, Scotland +here and here + bootleg
6th & 7th March - O2 Apollo, Manchester +bootleg 1 +bootleg 2
9th & 10th March - Troxy, London +bootleg 1
13 March - Casino de Paris, Paris, france
14 March - E-Werk, Koln, Germany
16 March - Alcatraz, Milan, Italy +dvd bootleg
18 March - La Riviera, Madrid, Spain +bootleg
19 March - Bikini, Toulouse, france
21 March - Paradiso, Amsterdam, Holland (bootleg)
22 March - Ancienne Belgique, Brussels, Belgium (bootleg)
14 & 15 April - The Olympia Theatre, Dublin, Ireland here a bootleg image
17 April - Ulster Hall, Belfast, Northern Ireland
20 April - O2 Academy, Newcastle (a photo here)
23 April - Centre, Newport (photo and bootleg)
30 May - Grosse Freiheit 36, Hamburg, Germany
+a photo here + win tickets here
8 June - Saschall, Firenze, Italy +my story here +bootleg here +win tickets here
11th June - Papillons de Nuit Festival, Saint Lo, france
12 June - Isle of Wight festival +story here and here +interview here +videos here +interview and bootleg here
25th June - Theater of Living Art, Philadelphia, U.S.A.
30 June - Rock Werchter, Belgium (bootleg)
1 July - Main Square Festival, Arras, france +a photo here
7 July - BBK Live Festival, Bilbao, Spain
9 July - Oxegen Festival, Naas, Ireland
26 August - Reading Festival (win tickets) +videos here +review&video here +bootleg here
3 September - AX Hall, Seoul, South Korea
14 September - Twinkle Rock Festival, Taipei, Taiwan
7 October - Atlantico, Rome, Italy +main bootleg here +another bootleg here
+win the concert here
11 October - Volkshaus, Zurich, Switzerland (postponed)
13 October - Gasometer, Vienna, Austria (postponed)
31 October - Theater Caupolican, Santiago, Chile
2 November - Teatro de Verano Ramon Collazo, Montevideo, Uruguay
3 November - Teatro Colegiales, Buenos Aires, Argentina
4 November - Personal Festival, Buenos Aires, Argentina
5 November - Planeta Terra festival, Sao Paulo, Brazil
12 November - O2 Academy, Sheffield
14 November - O2 Academy, Birmingham
17 November - O2 Academy Brixton, London
2 December - The Warfield, San Francisco, U.S.A.
3 December - Wiltern Theatre, Los Angeles, U.S.A. +another complete review here +win tickets here and here
5 December - First Avenue, Minneapolis, U.S.A.
6 December - The Rave Ballroon, Milwaukee, U.S.A.
9 December - Terminal 5, New York, U.S.A.
10 December - House of Blues, Boston, U.S.A.

2012

new tour

2013

3 June - Abbey Road, London (acoustic) +bootleg here
7 June - McClusky's, Kingston (album launch acoustic gig)



8 November - Olympia Theatre, Dublin, Ireland

2014

Noel Gallagher solo gigography, and Low Lying Turds tour dates

(although his blinded fans say he's a "new solo artist", it's 20 years he's around and already played "solo" gigs previously (the first one in 1994), with the help of other people of course, as the Unplugged 1996, the gig for Tibet, the tour in 2006-2007, London, Milan, Manchester, Moscow, Los Angeles, Toronto, Paris, Australia, etc.)

2010


25 March - Royal Albert Hall - London

2011


28 November - Alcatraz - Milan, Italy + review here +video bootleg here +audio and video bootleg here

2012


lost interest... even Noel got bored of himself

10 April - Auditorio Banamex - Monterrey, Mexico (cancelled)

END OF THE HIGH FLYING BIRDS

2013

fans leave the gig again and ask for Liam again
..... € 10 = £ 8
 

oasisblues fan since 1994 - Copyright © 2017 Magazine 4 Column is Designed by Ipietoon Sponsored by Dezigntuts